Sono una social dipendente, lo ammetto e non ho nessuna intenzione di disintossicarmi... MI PIACCIONO e basta! Con il tempo ho imparato a farne l'uso giusto, e non l'uso-abuso come spesso accadeva i primi tempi quando ad ogni occasione sentivo il desiderio di condividere e raccontare agli altri tanto della mia vita privata, oppure trascorrere tanto tempo senza darsi una regola personale e lavorativa per poterci dedicare lo spazio giusto della propria giornata.

Ho scoperto che mi piacciono perché mi sento "social dentro", che significa questo? Che mi piace stare in mezzo agli altri, un tempo si diceva "socievole" (ovvero "amante della compagnia dei propri simili"), ora il socievole lo si trova anche frequentando i social... usando la testa però, è il mio consiglio! Ripeto usarli ma non abusarne!

Ma torniamo a noi e al titolo di questo post. Mi sento una veterana dei social, nel senso che sono tanti anni che sono iscritta sia a livello personale che lavorativo, perché gestisco tutti i canali social di vacanzelandia (eccetto youtube che ci "smanetta" Lorenzo)... Mumble, mumble Facebook ormai sono 10 anni, eh già... era il lontano 2008 quando mi iscrissi, eravamo veramente in pochi... credetemi...Ma con il tempo mi sono innamorata di un altro social ♥


Parliamo di INSTAGRAM

È uno dei miei social preferiti INSTAGRAM. Mi sono iscritta nel 2014, più per curiosità che per convinzione. Ero attratta da questo social che aggregava tante foto. FOTO? Ho detto FOTO? Io che adoro fotografare, era "pane per i miei denti" questo luogo! Raccontai in un post di novembre 2016, qui sul blog, che una delle mie passioni è proprio la fotografia (se l'hai perso clicca QUI). Inizialmente condividevo su Instagram le mie foto, belle o brutte, senza però avere bene la consapevolezza che potenzialità ci potesse essere dietro a questo social. 

Aprii gli occhi durante un corso di marketing digitale e capii che dietro ad INSTAGRAM c'erano tante occasioni per conoscere persone che condividono le nostre stesse passioni, ma soprattutto anche tante opportunità di approfondire argomenti legati ai propri interessi, come ad esempio i viaggi, la cucina ma soprattutto la fotografia!

Galeotta fu una cena per l'anniversario dell'azienda Andalini (maggio 2016), nostro cliente da tempo, che produce la pasta 4 minuti (la preferita da camperisti e campeggiatori), durante la cena eravamo a tavola con gli IGERS di FERRARA. What? Igers che? E da lì iniziai a capire ancora più cose di Instagram.

IgersFerrara che roba è?  

Sono curiosa come una scimmia e quindi non potevo farmi scappare l'occasione per approfondire la cosa. Quindi durante la cena cercai di sviscerare meglio l'argomento con questi simpaticissimi commensali, gli "igers di Ferrara" per l'appunto e scoprii una cosa fantastica, ovvero che in Italia esiste un'associazione che si chiama IGERSITALIA e a livello locale ci sono delle community chiamate IGERS+nome provincia. E quindi? Che fanno questi Igers? Va beh, postano foto del territorio con gli #hashtag giusti, ok... e poi? Sono molto, ma molto ATTIVI sul territorio, ovvero partecipano ad eventi e manifestazioni locali, ma soprattutto raccontano attraverso la fotografia e le pubblicazioni su Instagram della propria provincia. Quindi ho iniziato a seguirli e mi sono accorta quanto c'è da sapere sul proprio territorio, cose bellissime "dietro a casa" e spesso ignorate o comunque senza aver dato troppa importanza.

Ma torniamo a noi: IGERSITALIA

Dopo questo incontro, mi iscrissi alla newsletter di IgersItalia (https://instagramersitalia.it/) e vi scrivo papale papale CHI SONO

Igersitalia è l’Associazione nazionale che riconosce, rappresenta e tutela gli appassionati e i professionisti specializzati nella produzione di contenuti digitali. Abbiamo costruito la più grande Community italiana legata al mondo della comunicazione visiva, con particolare riferimento alla fotografia digitale, alla mobile photography e, più in generale, alla produzione di contenuti multimediali.

Igersitalia è l’unica Community riconosciuta a livello nazionale e Internazionale ed è parte del movimento mondiale Instagramers, fondato da Philippe Gonzalez nel gennaio 2011 a Madrid. I gruppi di Instagramers nel mondo sono oltre 500 e in continua crescita. In Italia sono presenti 100 Community animate da circa 300 Community Manager a livello regionale e provinciale.

Li ho seguiti attraverso le newsletter, mi sono appassionata a tutto ciò che ruota attorno a questo mondo degli IGERS (deriva dalla contrazione Instagram -IG- con l’aggiunta di ers ad indicare una determinata tipologia di soggetti, in pratica un utente di Instagram è definito come “IGer” mentre l’insieme di tutti gli utenti sono gli IGers, al plurale) o chiamati anche INSTAGRAMERS, soprattutto che cosa fa l'associazione e gli igers locali.

2018: mi sono iscritta!!

Il tesseramento è annuale, ho aspettato quindi l'inizio di quest'anno per iscrivermi. Ho scelto l'opzione con la tessera plastificata e il gadget personalizzato. Quando è arrivato non ho resistito a non postarlo subito su Instagram con la scritta

#figaggine è fare colazione con la tazza #mug #igersitalia

igersiitalia colazione

E voi direte... tutto qui? Aspett... Essere parte dell'associazione significa poter accedere a tanti benefit e convenzioni che vengono comunicati di volta in volta, sia a livello nazionale che provinciale. La community di riferimento, per noi gli IgersFerrara, quando partecipa ad eventi o a manifestazioni per gli iscritti all'associazione da diritto di priorità per accedervi. Ma poi tante altri vantaggi che vi invito a leggere sul sito ufficiale - clicca QUI 

#instameet con gli #igersferrara

igersferrara

Dietro ai social ci sono persone e non utenti/igers/instagramers... ma essere umani in carne d'ossa e cosa c'è di più bello di incontrarsi e parlare delle proprie passioni? Eccoci qui all'aperitivo degli IgersFerrara. 

E voi su INSTAGRAM ci siete?

Mi trovate con il profilo personale marziamazzoni e come vacanzelandia per quello professionale del nostro sito. VI ASPETTO!

 

 

Pubblicato in Home
Giovedì, 25 Gennaio 2018 13:31

Da ieri il mio profilo Twitter è OFF

Sono social-dipendente, lo ammetto... da quando nel 2008 (caspita sono quasi 10 anni) ho scoperto FACEBOOK e a seguire gli altri social network mi sono appassionata a queste piattaforme sociali. Non è soltanto deformazione professionale perché ho frequentato corsi in materia per amministrare al meglio il mio lavoro e li utilizzo per gestire le pagine e i profili di Vacanzelandia, ma perché io in mezzo alle persone ci sto bene, anche se sono realtà virtuali. Adoro chiacchierare e i social ti permettono di farlo, ma soprattutto mi piacciono i rapporti umani.

Dopo Facebook, mi iscrissi a TWITTER, non ricordo quando, mi attirava questo "cinguettare" con pochi caratteri dove si poteva essere essenziali, ma usando gli hashtag # era possibile cercare per affinità ed argomenti le persone simili. E i primi tempi si era veramente telegrafici, poi a fine settembre 2016 twitter diventò magnanime elargendo la possibilità di scrivere post con più caratteri (al riguardo gli dedicai un post qui sul blog Twitter diventa magnanime: 140 caratteri "netti"). Poi è arrivato INSTAGRAM, dove le immagini e i video (di breve durata) la fanno da padrone e me ne sono innamorata, un social immediato, fresco e soprattutto dove è possibile condividere le proprie foto... e come avevo scritto in passato la fotografia è una delle mie passioni (clicca QUI per leggere il post "le mie passioni"). Quindi, considerando che gestisco i miei profili privati e quelli di Vacanzelandia sui social network, mi sono resa conto che il tempo necessario per "stare sui social" è veramente tanto e soprattutto vale la pena se sei attiva!

Ho fatto una scelta

Sapete chi sono i "lurker"? Nel linguaggio di Internet, sono i frequentatori di un social, di una chat, di un gruppo o di un forum, che si limita a leggere i messaggi altrui senza inviarne di propri e senza dare gradimenti o intervenire. Poi ci sono i gli "account inattivi" quelli che sono aperti e che non producono interazioni, post... insomma nada de nada. Ecco appunto, mi sono accorta che nell'ultimo periodo il mio profilo personale @MazzoniMarzia su Twitter era proprio così INATTIVO a volte anche LURKER perché leggiucchiavo i commenti altrui senza dar contributo. Twitter mi piace per il mio lavoro, con Vacanzelandia lo utilizzo  molto (considerate che il profilo @vacanzelandia conta circa 2500 followers), mi è utile per trovare eventi da pubblicare o anche idee veloci. Così ieri ho deciso di mettere OFFLINE ovvero disattivare il mio profilo personale su Twitter, senza ripensamenti e credo di aver fatto la cosa giusta, perché quando non si partecipa al gioco è giusto uscirne e così ho fatto. 

Resto comunque SOCIAL-DIPENDENTE

Sì creano assuefazione, è vero... se ci entri nei social network e ci stai bene, fai fatica a staccarti... avete letto bene, se ci stai bene. Quindi a maggior ragione, ho fatto bene a chiudere Twitter, perché la mia inattività dimostrava che "non ci stavo bene". 

In attesa che gli esperti si pronuncino sull'esistenza o meno della dipendenza da social (come scritto in questo articolo di FOCUS), io sulle altre piattaforme continuo ad esserci, se volete restare in contatto con me, ecco i miei profili

FACEBOOK   INSTAGRAM LINKEDIN 

[richieste sincere e vere: no perditempo, no vendita creme, no proposte di diete, no militari in cerca di danaro (ricordate l'articolo che scrissi? Ecco QUI)] 

Chiudo questo post con una vignetta spiritosa (credits http://www.ictbusiness.it/)

facebook ufficio t t

 

E ricordate: i social usati bene, sono un ottimo strumento!

Pubblicato in marzia

Benvenuto nel nostro BLOG!

logo caricatura vacanzelandia 02

Ci teniamo a darvi il BENVENUTO SUL NOSTRO BLOG! 

Era in progetto da tempo di poter avere un salotto (idealmente una dinette o veranda virtuale ), un punto d'incontro dove trovarsi, farvi conoscere chi siamo, come lavoriamo, come viviamo nella vita privata.  LEGGI TUTTO

Marzia Mazzoni

marzia orvieto 100

Viaggiatrice nel DNA, camperista, travel blogger, mamma e moglie, adoro fotografare e la buona cucina. WEB dipendente!

Leggi ora i miei articoli

Lorenzo Gnaccarini

lorenzo s

Nato in tenda, cresciuto con la caravan e maturato con il camper. Campeggiatore e camperista, travel blogger, padre e marito, sono curioso, tecnico, sempre connesso.

Leggi ora i miei articoli

Rimani in contatto con noi

newsletter blog

Visita il nostro portale

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok Rifiuta