Martedì, 17 Ottobre 2017 13:46

Il TTG è... tanta roba!

Euforia, entusiasmo e la voglia di partire subito, ma il TTG non è soltanto questo, è... come ho scritto nel titolo: tanta roba!

Anni fa c'era la BIT a Milano (esiste ancora, ma l'ultima volta che sono andata un paio di anni fa, ne sono tornata molto delusa!), ora la fiera di riferimento del turismo a 360° è TTG a Rimini, dove in 3 giorni "frullano" 73.000 persone. È una fiera business-to-business, ovvero rivolta agli addetti del settore e qui di incontri ce ne sono tanti, di lavoro ma anche con amici giornalisti e blogger. 

Lo scorso anno scrissi un articolo qui sul blog chiamato "TTG e SUN di Rimini: un sogno ad occhi aperti" al rientro da questa esperienza entusiasmante, perché davvero è entusiasmo allo stato puro quello che si respira nei padiglioni, dove il turismo è protagonista, ma soprattutto sono protagonisti i viaggiatori, le mete e l'esperienza di viaggio.

Per il settore del turismo all'aria aperta, il TTG è una vetrina che soddisfa in parte le esigenze che il nostro comparto turistico di nicchia richiede, perché effettivamente il viaggiare in camper, caravan e tenda fa parte di un segmento del turismo con bisogni diversi da chi viaggia in aereo, treno, hotel o B&B. È comunque molto interessante prendere spunti e contatti per trovare nuove idee e nuovi stimoli per itinerari nuovi.  C'è anche una parte interessante che si chiama SUN dove sono esposte curiose e affascinanti tende glamping, che sembrano appena uscite dalla favola di Cappuccetto Rosso o Hänsel e Gretel. 

Guardate questa!

Malata di viaggi

Non so se è un morbo o una sindrome, però a chi piace viaggiare come me, il TTG crea dipendenza ed assuefazione, non si vorrebbe più uscire. Tante destinazioni che fanno veramente sognare ad occhi aperti (l'ho scritto lo scorso anno e lo ribadisco anche ora!). Dai borghi alle mete più esotiche, in ogni padiglione c'è da cogliere e portare a casa un contenitore di idee da sviluppare. Chi è "malato di viaggi" come me, lo sa bene che il viaggiare diventa una necessità "vitale" perché come disse  Alexandre Poussin, lo scrittore viaggiatore "Viaggiare, è dare un senso alla propria vita, viaggiare, è donare la vita ai propri sensi."

Amici viaggiatori, giornalisti e blogger

ttg amici bloggosi

Ormai sono 7 anni che la passione per i viaggi e raccontare esperienze di viaggio l'ho trasformata in professione, diventando travel blogger e così incontrare al TTG facce conosciute non è cosa ardua e difficile. Anzi, diventa una vera e propria occasione, tra un appuntamento ed un altro, di ritrovarsi, raccontarsi e confrontarsi. Ecco appunto, quello che mi piace è il confronto, perché nella vita è sempre importante raffrontarsi con altre realtà, si impara da tutti sia da chi ha appena iniziato a muovere i primi passi come blogger, ma anche da chi è un veterano giornalista in pensione, ma non abbandona la voglia di parlare e scrivere di viaggi.

Vi segnalo:

unavitainvaligia.it

lovehawaii.it

Sono amiche bloggose che hanno appena iniziato a muovere i primi passi nel mondo del TRAVEL BLOGGING, io sono curiosa di leggere le loro esperienze di viaggiatrici... perché non iniziate a seguirle pure voi?!?!?

Gli incontri "bloggosi", come li definisco io, e l'entusiasmo che si respira al TTG, mi fanno sempre tornare da una giornata lavorativa in fiera con la testa in vacanza! 

Pubblicato in Home

Nessuna vita può dirsi completa senza un pizzico di follia. [Paulo Coelho]

Chi è Silvia e che cosa mi accomuna a lei?

  • È un'amica, una travel blogger
  • Entrambe siamo piccole ma grintose (sotto al metro e 60 ma un contenuto concentrato di energia)
  • Entrambe abbiamo i capelli ricci da cui "esplodono" in continuazione idee e progetti
  • Entrambe siamo mamme (lei due e io uno)
  • Entrambe siamo combattive, battagliere, determinate
  • Entrambe abbiamo mariti amorevoli che capiscono i nostri sogni e soprattutto non ostacolano la loro realizzazione (cosa da non poco!)
  • Entrambe abbiamo la passione per i viaggi
  • Entrambe siamo curiose, desiderose sempre di imparare, di crescere professionalmente
  • Entrambe amiamo scrivere le nostre esperienze 
  • Entrambe siamo travel blogger, fino a due giorni fa io di professione, lei part-time... ma una notizia che è arrivata a "ciel sereno" ha cambiato tutto, o meglio quasi quasi me l'aspettavo, era solo questione di tempo ma ero sicura che l'avrebbe fatto, come feci io anni fa, ovvero Silvia

HA SCELTO LA LIBERTÀ

Con una lettera rivolta ai suoi figli, Silvia Ceriegi, meglio conosciuta come la signora Trippando (un nomignolo attribuitele, grazie al suo travel blog di successo che porta per l'appunto il nome di TRIPPANDO), ha annunciato il suo licenziamento dal posto fisso, un posto statale per diventare blogger a tempo pieno. Una decisione forte, nella sua lettera ci sono le spiegazioni di questa sua decisione, sicuramente non facile, vi invito a leggere la lettera sul suo BLOG per meglio comprendere la sua scelta - clicca QUI

Me la vedo la signora Trippando, con la sua parlata pisana, che le dà una connotazione scherzosa "molto toscana" che informa i suoi parenti di questa decisione forte e si assume tutte le responsabilità di ripercussioni positive e negative, sia di chi si schiera dalla tua parte, ma anche di chi ti prende per matta. Ci sono passata anch'io e funziona più o meno così...

A questo punto mi sento un po' responsabile di questa scelta, perché quando conobbi Silvia lo scorso anno e raccontai la mia storia (che invito pure voi a leggere QUI), vidi una luce nei suoi occhi di mutua comprensione, ovvero che lei non era l'unica folle ad avere pensieri di lasciare un posto fisso per l'attività di blogger, ma qualcuno prima di lei l'aveva già fatto: IO, perché volevo rimettermi in gioco e cambiare vita! Forse Silvia decise proprio in tale occasione l'idea che doveva passare soltanto un po' di tempo per sistemare cose, situazioni e pensieri, ma si stava incamminando verso la strada della libertà.

CARA SILVIA...

Con questa responsabilità morale che mi sento addosso, voglio scrivere a Silvia una risposta alla sua lettera che ha invaso il web e i social e in pochissime ore, tutti abbiamo partecipato all'entusiasmo della signora Trippando.

Cara Silvia,

ho commentato la tua decisione sui social con la parola "CHAPEAU" (la Treccani la definisce un'esclamazione di apprezzamento, di ammirazione, dinanzi a prestazioni altrui di alta qualità), perché davvero aspettavo da tempo questo momento e finalmente è arrivato e ho stima di te. Ci siamo conosciute un anno fa in occasione dei tuoi corsi di blogging, quando io volevo imparare, confrontarmi e condividere la mia professionalità con altre blogger. Ci siamo viste la prima volta a Viareggio in ottobre, una due giorni ricca di entusiasmo e apprendimento, scrissi anche un post al riguardo che lo rileggo volentieri oggi perché fu proprio galeotto quell'incontro che mi fece raccontare la mia esperienza e scelta di vita - QUI il post "Evento bloggoso: ascolto, imparo e mi confronto (e mi diverto) - vidi nei tuoi occhi un barlume di speranza che la tua "prigione lavorativa" poteva prima o poi vedere la parola FINE. Ero il simbolo di "chi ce l'ha fatta a cambiare", anche se la strada fino ad oggi non è stata facile, le porte in faccia ce ne sono state tante, ma le soddisfazioni con il tempo stanno arrivando. L'importante è non arrendersi, avere buoni progetti, serietà... ma anche un pizzico di follia e credo che a noi due non manchi proprio! Sono felice di questa tua decisione che ti darà la possibilità di diventare una travel blogger di professione! Ti auguro il successo che ti meriti, ma soprattutto voglio dirti una cosa che mi sta a cuore, anche se nella tua lettera scrivi ai tuoi figli dicendo "mi sono licenziata, ma non l'ho fatto per voi", posso confermarti che questa scelta coinvolgerà in maniera positiva anche loro perché una lavoratrice serena e felice, ma soprattutto appagata è anche una brava mamma. Potranno beneficiare di avere una mamma che potrà gestire il proprio tempo, coniugando il lavoro e l'accudimento della famiglia e dei figli, senza ritmi stereotipati decisi da altri. I tuoi figli un domani potranno dirti: GRAZIE, non l'hai fatto per noi, ma abbiamo avuto una mamma che ha lottato per le proprie scelte ed ottenere la libertà. BRAVA SILVIA, ti auguro il successo che ti meriti.

La mia storia e quella di Silvia è l'esempio di chi non si piange addosso, ma invece lotta contro tutto e tutti (perché fidatevi che queste decisioni così forti non trovano mai il consenso di amici e parenti), insegue i propri sogni e li vuole realizzare, ma soprattutto sceglie la LIBERTÀ.

Quindi...

spiccate il volo verso nuovi orizzonti, la vita è una e va vissuta con un po' di follia dall'inizio alla fine!

Pubblicato in Home

Ci sono giornate speciali che ti entrano nel cuore e nei ricordi, questa è una di quelle!

Che frequento un gruppo di amiche bloggose (food, travel, blogger, art e fashion blogger) ormai ve l'ho già raccontato in vari post. Ve l'avevo scritto a fine ottobre "Evento bloggoso: ascolto, imparo e mi confronto (e mi diverto)" e quello prima di Natale di "Una domenica a Firenze con le amiche bloggose", l'avrete capito mi piace fare sinergia, confrontarmi, condividere le esperienze e soprattutto credo nell'amicizia, quella vera e spontanea che spesso nasce così senza essere cercata e con alcune di queste persone è scattato questo sentimento!

Domenica 22 gennaio ci siamo ritrovate a Viareggio, era un Meetup rimandato (scrissi il post "Natale con i tuoi.... amici blogger!") causa problemi di salute della nostra "coach" la travel blogger Silvia Ceriegi del Trippando, finalmente il fatidico giorno di ritrovarsi è arrivato. Sede del nostro incontro è stata la Cittadella del Carnevale, una location ideale in questo periodo di grande fermento per gli ultimi preparativi prima dell'inizio della manifestazione, il nostro entusiasmo amalgamato all'entusiasmo che l'atmosfera contagiava era diventato un tutt'uno.

Scambio di idee (e anche di regalini con il fantastico SWAP, uno SPEED DATE per conoscerci meglio e poi tante chiacchiere, risate, confidenze e consigli. Che siano giornate fantastiche queste, ve l'ho già scritto in tutte le salse, se anche questa volto ve la racconto con il mio punto di vista, sembro sempre un po' ruffiana e leccalulo nei confronti di chi le organizza.... ho pensato quindi di narrarvi di questa fantastica domenica attraverso i commenti (soltanto alcuni, perché il giorno successivo ne abbiamo scritti tanti!!) che le amiche bloggose hanno lasciato dopo il meetup.... vi renderete conto delle emozioni e degli entusiasmi che ci portiamo a casa ogni volta che ci si incontra! Quindi questo post sarà scritto a 26 mani (comprese le mie)!

Eccole!

SARA MISSORINI - domenica in veste di capogruppo Yves-rocher.it 

Ho trascorso la mia domenica con alcune di voi, donne forti e dolci allo stesso tempo, donne umili, che non se la tirano, che hanno i piedi per terra ed è con quelli che arrivano dritte ai loro obiettivi, donne che hanno avuto voglia di condividere i loro progetti. Donne che non si mettono su un piedistallo, ma piuttosto amano mettersi in gioco o rimettersi in discussione. Sincere, sorridenti, generose. Donne intelligenti. Entusiaste, divertenti e divertite. Donne che mi hanno convinto: un mondo di blogger “umane” è possibile. Donne alle quali ho raccontato ciò che il 2016 mi ha regalato di più prezioso, ho raccontato dei miei lavori che niente (o quasi) hanno a che fare con il blogging, ma che in un modo o in un altro mi hanno portato sino a voi che siete state un bel regalo per questo inizio 2017. 

SIMONA FRUZZETTI - poliedrica blogger e scrittrice - il suo BLOG A casa di Simo

Se c'è una cosa che ho imparato nella vita è che se si rimane fossilizzati e concentrati solo su noi stessi, non si va da nessuna parte. Soprattutto in ambito lavorativo se manca lo scambio di idee, il confronto, la voglia di migliorarsi e imparare, finisce che continuiamo a curare il nostro orticello e a eleggerci il migliore di tutti proprio perché abbiamo gli occhi tappati da un velo di narcisismo che spesso ci fa sentire meglio degli altri e non bisognosi di consigli, spunti e riflessioni. Quello che è successo domenica al Meetup di Viareggio è stato invece proprio questo: mettere le carte in tavola e provare a migliorarsi. Io infatti sono partita proprio con quell'intento: cercare di colmare alcune lacune che riguardano la sfera professionale. Se dovevo andare solo per mettere in piazza quello che sono e quello che faccio, per raccattare consensi e sorrisi, a me non sarebbe servito a niente. Quindi il succo del discorso è che, al di là della bella giornata, ho il dovere di far conoscere le attività di chi era con me e le persone che le gestiscono, dalle quali ho ricevuto spunti interessanti, consigli e che hanno accettato di buon grado i miei......"

E dopo queste belle parole Simona Fruzzetti ha presentato ognuna di noi e ben descritto in pochissime righe quello che facciamo sul web, le è bastato uno speed date per bene inquadrarci... 

ELISA BOLOGNESI - travel & creativity blogger - Il Blog di Ely

Grazie Simona! Bello questo post!

ILARIA DURANTI - art blogger di Arte nei sensi

Simona Fruzzetti santa subito! Hai usato le più belle parole che avevi per descrivermi.

PAOLA MARINO - travel blogger di Girovagandoioete

 @Simona Fruzzetti, hai centrato perfettamente la descrizione di ognuna di noi (o per lo meno, la mia di sicuro!). Conoscerti è stato un piacere e un onore ma essere citati in un tuo post va molto oltre!!! 

Grazie per esserti unita a noi... ti rivogliamo mooooolto presto con noi!!!

(riferito all'esplosivo Simona Fruzzetti) Sentirne parlare è un conto, sentirla parlare dal vivo è molto di più. Il #remembernovembermeetup con lei è stato davvero esplosivo!
Un onore conoscerla, un onore ancora più grande che mi abbia descritto come ha fatto! Grazie di cuore Simona Fruzzetti
Silvia, a quando il prossimo Meet up??

LUCIA E CARMEN - food blogger di Ladies are Baking

Giornata bloggosa sono piena di ispirazione!!! Grazie a tutte!!! 

 È stata una giornata positiva. È stato come partire per un viaggio e tornare uguali ma diversi. Io ho trovato la giornata davvero entusiasmante e ricca di confronti costruttivi! Mi sento decisamente più ricca!

Buongiorno Bakers!
Oggi è lunedì e dovremmo essere depresse, ma siamo ancora euforiche per l'incontro di ieri al #remembernovembermeetup! 

STEFANIA CIOCCONI - travel blogger di Girovagandoconstefania

Domenica è stata una bella giornata di confronto di idee. Ho conosciuto tante belle persone con le quali ho condiviso i progetti per il futuro.

PAOLA MOSCHINI - guida turistica di Lucca e provincia - sito www.paolamoschini.com

La giornata è servita a metterci di fronte alle nostre sfide e progetti futuri. È stato ed è motivante! È un po' come aver fatto delle promesse... È stato interessante vedere come ognuna di noi le affronterà e cara Silvia dovrai organizzare un'altra giornata per ritrovarci!

STELLA NIERI - travel blogger di travelbreath

Incontrarsi, confrontarsi, migliorarsi. Un'occasione preziosa ed estremamente divertente. O no?

Postumi da #remembernovembermeetup: tanti pensieri, emozioni, energia e carica positiva. Nuovi piacevoli incontri e 'vecchie conoscenze che non vedevo l'ora di ritrovare. Storie, progetti, sogni, passioni, risate. Di questa giornata porterò con me soprattutto i vostri sorrisi e la magia di quei legami, nati un po' così quasi per caso, che poi per caso non accadono mai. Grazie di cuore a @trippando e a tutte voi.
Buona vita gente!

ELENA SANESI - aspirante blogger - si occupa di riciclo creativo e non solo!

Io ancora non sono una blogger... lo diventero?... forse... sto cercando di capire... ma sono contenta di aver partecitato al RememberNovembermeetup per l"energia e gli stimoli che tutte queste grandi donne mi hanno trasmesso!!! Una fantastica giornata che ancora oggi mi emoziona!!

The last but not the least 

 il commento della coach, anima pulsante di questo gruppo di blogger, ecco le parole di SILVIA CERIEGI:

È l'entusiasmo del giorno dopo. È l'hashtag #remembernovembermeetup che continua a girare. Sono le foto; le email; i messaggi privati e quelli nei gruppi che mi caricano più che mai ad organizzare nuovi corsi ed eventi, perché insieme si cresce e ci si migliora meglio, tra una risata e l'altra. Ieri sera non riuscivo ad addormentarmi per l'adrenalina. Oggi sono già a fare i conti col calendario per nuove avventure. Un grazie alla Fondazione Carnevale di Viareggio per il supporto, alle belle donne presenti e a quelle che non hanno potuto esserci, ma ci saranno. Perché avremo nuove occasioni, perché finché vedrò sorrisi negli occhi, io ci sarò ed organizzerò. Squadra vincente non si cambia!

 E io Marzia che cosa posso aggiungere? Questa volta hanno detto tutto loro, nulla di più che ripetere, come ogni volta al termine di questi incontri: NON PERDIAMOCI DI VISTA!!!

Pubblicato in marzia
Mercoledì, 26 Ottobre 2016 09:04

I love blogging e ne sono orgogliosa!

Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione. (Georg Wilhelm Friedrich Hegel)

Vi siete mai chiesti che cosa accomuna tutti i BLOGGER? La risposta è la PASSIONE per qualcosa. Travel blogger per i viaggi, food blogger per la cucina, fashion blogger per la moda/estetica e potremmo andare avanti con l'elenco. Ognuna di queste persone è animata dalla voglia di raccontare e condividere la propria passione attraverso il WEB utilizzando il proprio BLOG* e portale

*per chi non avesse chiaro che cosa è il BLOG: "in internet, identifica un sito simile ad diario personale dove l'autore, chiamato blogger, narra in ordine cronologico avvenimenti, fatti e notizie. Blog è un termine nato dalla contrazione di Web e Log, ovvero internet e diario/traccia. Da semplice diario personale il blog si è trasformato diventando, a partire dal 2004, uno dei principali strumenti ed una delle forme di comunicazione più diffuse in rete." (da http://www.rss-world.info/).

Dario Vignali (blogger ed esperto di internet marketing) scrive che "Sai cosa li accomuna? Hanno tanta personalità. Ne hanno talmente tanta che ne potrebbero venderne un po’ a tutti quanti, e questo è esattamente ciò che fanno."

Personalità e Passione

Io dico passione, Dario Vignali scrive personalità e credo proprio che abbiamo ragione entrambi. Portare avanti un proprio BLOG, un portale o un sito ed essere dei blogger significa avere una propria identità, un proprio stile, diverso dagli altri. Il modo di raccontare, il modo di scegliere di che cosa scrivere, le idee da proporre sono la prerogativa di ogni blogger.

NOI, travel blogger

Io e Lorenzo iniziammo a scrivere nel nostro primo BLOG "vacanze pleinair" nel lontano 2009 (lo raccontammo QUI) amavamo raccontare la nostra esperienza da camperisti. Siamo passati al portale www.vacanzelandia.com, ma la nostra connotazione di travel blogger non è cambiata, ora come allora, anche se lo facciamo come professione principale ci è rimasto lo stesso entusiasmo e la stessa passione che ci ha sempre contraddistinto. Quante volte ci hanno sbattuto la porta in faccia agli inizi della nostra attività perché NON eravamo giornalisti e il nostro portale www.vacanzelandia.com  non era una TESTATA GIORNALISTICA. Mannaggia! Come far capire alle aziende che un blogger racconta quello che ha nel cuore, scrive con emozione della propria passione?!? Non ci siamo mai arresi a credere di essere né di meno né di più dei giornalisti, noi travel blogger siamo una categoria che sono sicura avrà successo, la gente vuole ascoltare e leggere storie vere, vissute condite da passione e da chi realmente vive le esperienze.

Se arrivati qui non vi ho ancora convinto, provate a leggere questo articolo, dove si scrive "in un mondo come quello attuale, dove la comunicazione digitale è fondamentale, è evidente che i blogger possono essere considerati i nuovi comunicatori del XXI secolo, ossia i nuovi prescriptor. E questo significa che per il settore turistico i blogger, in quanto influencer, hanno un ruolo strategico; ovviamente, stiamo parlando di blogger professionisti e responsabili, informati sul mondo del turismo e sulle dinamiche della promozione turistica, con una credibilità accertata e soprattutto capaci di raccontare storie." articolo completo - clicca QUI

Chissà se in futuro ci sarà l'ALBO DEI BLOGGER? 

Chissà!??! Per ora mi piacerebbe che il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo lo comprendesse e mettesse il biglietto GRATUITO ai travel blogger professionisti tanto quanto i giornalisti per le entrate nei musei, aree archeologiche e gallerie statali, perché i privati questo l'hanno capito e quasi sempre siamo i benvenuti e "a gratis". Oppure che il settore del turismo all'aria aperta desse una sferzata di novità ed iniziasse a comprendere l'importanza di comunicare attraverso i travel blogger, cosa che in altri settori turistici sta già avvenendo da tempo.

Chiudo questo mio post con questa bella frase contenuta nell'articolo di cui sopra "un buon blogger è una via di mezzo tra un amico e un esperto agente di viaggi: gode infatti della credibilità e fiducia degli utenti, esattamente come un amico, ma ha l’esperienza e la capacità di raccomandazione di un professionista del turismo.".

Ne sono certa, che chi segue il nostro portale www.vacanzelandia.com questo l'ha capito, perché è la vera essenza del nostro raccontare e gli "amici di vacanzelandi@" lo sanno! smile emoticon icons vectors set 08

Pubblicato in marzia

Benvenuto nel nostro BLOG!

logo caricatura vacanzelandia 02

Ci teniamo a darvi il BENVENUTO SUL NOSTRO BLOG! 

Era in progetto da tempo di poter avere un salotto (idealmente una dinette o veranda virtuale ), un punto d'incontro dove trovarsi, farvi conoscere chi siamo, come lavoriamo, come viviamo nella vita privata.  LEGGI TUTTO

Marzia Mazzoni

marzia orvieto 100

Viaggiatrice nel DNA, camperista, travel blogger, mamma e moglie, adoro fotografare e la buona cucina. WEB dipendente!

Leggi ora i miei articoli

Lorenzo Gnaccarini

lorenzo s

Nato in tenda, cresciuto con la caravan e maturato con il camper. Campeggiatore e camperista, travel blogger, padre e marito, sono curioso, tecnico, sempre connesso.

Leggi ora i miei articoli

Rimani in contatto con noi

newsletter blog

Visita il nostro portale