Martedì, 17 Ottobre 2017 13:46

Il TTG è... tanta roba!

Euforia, entusiasmo e la voglia di partire subito, ma il TTG non è soltanto questo, è... come ho scritto nel titolo: tanta roba!

Anni fa c'era la BIT a Milano (esiste ancora, ma l'ultima volta che sono andata un paio di anni fa, ne sono tornata molto delusa!), ora la fiera di riferimento del turismo a 360° è TTG a Rimini, dove in 3 giorni "frullano" 73.000 persone. È una fiera business-to-business, ovvero rivolta agli addetti del settore e qui di incontri ce ne sono tanti, di lavoro ma anche con amici giornalisti e blogger. 

Lo scorso anno scrissi un articolo qui sul blog chiamato "TTG e SUN di Rimini: un sogno ad occhi aperti" al rientro da questa esperienza entusiasmante, perché davvero è entusiasmo allo stato puro quello che si respira nei padiglioni, dove il turismo è protagonista, ma soprattutto sono protagonisti i viaggiatori, le mete e l'esperienza di viaggio.

Per il settore del turismo all'aria aperta, il TTG è una vetrina che soddisfa in parte le esigenze che il nostro comparto turistico di nicchia richiede, perché effettivamente il viaggiare in camper, caravan e tenda fa parte di un segmento del turismo con bisogni diversi da chi viaggia in aereo, treno, hotel o B&B. È comunque molto interessante prendere spunti e contatti per trovare nuove idee e nuovi stimoli per itinerari nuovi.  C'è anche una parte interessante che si chiama SUN dove sono esposte curiose e affascinanti tende glamping, che sembrano appena uscite dalla favola di Cappuccetto Rosso o Hänsel e Gretel. 

Guardate questa!

Malata di viaggi

Non so se è un morbo o una sindrome, però a chi piace viaggiare come me, il TTG crea dipendenza ed assuefazione, non si vorrebbe più uscire. Tante destinazioni che fanno veramente sognare ad occhi aperti (l'ho scritto lo scorso anno e lo ribadisco anche ora!). Dai borghi alle mete più esotiche, in ogni padiglione c'è da cogliere e portare a casa un contenitore di idee da sviluppare. Chi è "malato di viaggi" come me, lo sa bene che il viaggiare diventa una necessità "vitale" perché come disse  Alexandre Poussin, lo scrittore viaggiatore "Viaggiare, è dare un senso alla propria vita, viaggiare, è donare la vita ai propri sensi."

Amici viaggiatori, giornalisti e blogger

ttg amici bloggosi

Ormai sono 7 anni che la passione per i viaggi e raccontare esperienze di viaggio l'ho trasformata in professione, diventando travel blogger e così incontrare al TTG facce conosciute non è cosa ardua e difficile. Anzi, diventa una vera e propria occasione, tra un appuntamento ed un altro, di ritrovarsi, raccontarsi e confrontarsi. Ecco appunto, quello che mi piace è il confronto, perché nella vita è sempre importante raffrontarsi con altre realtà, si impara da tutti sia da chi ha appena iniziato a muovere i primi passi come blogger, ma anche da chi è un veterano giornalista in pensione, ma non abbandona la voglia di parlare e scrivere di viaggi.

Vi segnalo:

unavitainvaligia.it

lovehawaii.it

Sono amiche bloggose che hanno appena iniziato a muovere i primi passi nel mondo del TRAVEL BLOGGING, io sono curiosa di leggere le loro esperienze di viaggiatrici... perché non iniziate a seguirle pure voi?!?!?

Gli incontri "bloggosi", come li definisco io, e l'entusiasmo che si respira al TTG, mi fanno sempre tornare da una giornata lavorativa in fiera con la testa in vacanza! 

Pubblicato in Home
Martedì, 23 Maggio 2017 12:30

Noi a Parma per la Mille Miglia

Emozioni "rombanti" essere a due passi dalla corsa automobilistica storica "Made in Italy"

Ce la invidiano in tutto il mondo questa corsa automobilistica che da 90 anni  si disputa (nacque il 26 marzo del 1927 partita da Brescia) e vede protagoniste le automobili da corsa e non, fino al 1957 una vera e propria prova di velocità su strada, negli anni successivi fino ad oggi trasformata in una gara di regolarità.

Lo confesso, ne capisco poco di motori, ma il fascino di quelle auto d'epoca che caratterizzano la storia del settore automobilistico che nelle giornate della Mille Miglia sfidano le salite, il maltempo, il destino mi affascinano molto. Non era la prima volta che assistevo all'arrivo di una tappa della Mille Miglia, quest'anno coinvolta come media del settore abbiamo avuto l'opportunità di essere lì, vicini-vicini a questi gioiellini storici e l'emozione è stata alta.

Parma: motori, monumenti e cibo

 Sabato 20 maggio la città ducale era pronta in pompa magna ad accogliere l'arrivo della Mille Miglia, la 90° edizione, con un palinsesto di eventi ed esposizioni per celebrare questo importante evento. Già dal pomeriggio, adiacente al Comune, hanno fatto bella mostra auto e moto d'epoca della Polizia Stradale, che sembravano appena uscite da una puntata di "Maltese, il romanzo del commissario" la miniserie televisiva recentemente trasmessa su Rai 1. Fascino e stupore delle auto esposte ai portici del Grano... come si direbbe qui dalle mie parti: dei "gran ferri". Una Huayra Roadster Pagani,  un'Alfa Romeo 8 C Coupè, la monoposto Dallara e tante altre di pregevole valore.

Street food, una VIP Lounge allestita in piazza Duomo, uno spazio adibito alla ristorazione dove era possibile gustare "eccellenze parmensi" e gustarsi l'arrivo della Mille Miglia, ma anche musica hanno animato le vie del centro storico di Parma per creare un piacevole connubio tra motori, monumenti, divertimento e cibo e the last but not the least, domenica un appuntamento anche con il raduno di velivoli storici risalenti in prevalenza agli anni '40.

Un challenge di 100 Ferrari e 50 Mercedes Benz ha dato l'ouverture per l'arrivo della Mille Miglia nella scenografica Piazza Duomo.. e che la Mille Miglia abbia inizio...

A Piazza Duomo la "Grande sfilata" 

Frequentiamo Parma in occasione del Salone del Camper, che ormai dal 2012 ci vede espositori, abbiamo realizzato di recente un itinerario alla scoperta dell'affascinante centro storico di questa città (clicca QUI), ma in questa occasione essere nella scenografica piazza Duomo in veste di media del settore a pochi passi dall'arrivo della Mille Miglia, vi confesso, come scritto all'inizio, che una certa emozione l'ho provata. Un cielo perturbato ed una pioggia battente poco prima delle 21.00 hanno minacciato la buona riuscita della manifestazione, ma poi il tutto è passato e così ci siamo potuti gustare l'arrivo dei 440 bolidi d'epoca selezionai e scelti tra i 1000 iscritti. Equipaggi provenienti da tutto il mondo che sono a bordo di veri e propri gioielli dell'industria automobilista d'altri tempi, affascinanti pezzi unici che raccontano di una storia di uomini dal talento e dall'inventiva, di un'epoca storica e di un passato, come direbbe nostro figlio nato nel 2001 "del secolo scorso". L'arrivo dei bolidi è contraddistinto dal rumore scoppiettante e assordante di cilindri e pistoni, perché il loro fascino è dato anche da questo. Auto che vantano anni di storia e in queste giornate di Mille Miglia hanno sfidato le strade di oggi, il tratto appenninico, "chapeu" anche agli equipaggi che credono a questa sfida e la vivono con competizione e devozione, ma anche sacrificio, non dimentichiamo che molte auto sono scoperte e quindi sottoposte alle intemperie e alle varie condizioni meteorologiche che nei 4 giorni della competizione possono manifestarsi.

E come ricorda lo speaker ufficiale, Attilio Facconi, definito "lo storico della corsa più bella del mondo": 100 anni di OM (Officine Meccaniche) si celebrano quest'anno, 90 anni di Mille Miglia, 440 equipaggi, un evento che coinvolge oltre 6000 persone e ci viene invidiato da tutto il mondo, questi sono i numeri che hanno caratterizzato l'edizione di quest'anno!

Tra i vip presenti: Anna Kanakis, Joe Bastianich che purtroppo non abbiamo visto, probabilmente sono andati dritti dritti in albergo, abbiamo invece avuto il piacere di scorgere la modella britannica Jodie Kidd e Arturo Merzario, il pilota che salvò Niki Lauda dalle fiamme del Gran Premio di Nürburgring il 1° agosto 1976.

E se è vero che "la grande storia vera è quella delle invenzioni; sono infatti le invenzioni che provocano la storia." frase scritta dal poeta e drammaturgo francese Raymond Queneau, questo week-end a Parma si è potuto gustare e scoprire da vicino una bella rispolverata di capitoli di storia, di invenzioni "a motore" e tradizioni che caratterizzano il nostro Bel Paese.

 

Condividiamo con voi qualche scatto di questa emozionante esperienza!

  

 

Pubblicato in marzia

Ci sono giornate speciali che ti entrano nel cuore e nei ricordi, questa è una di quelle!

Che frequento un gruppo di amiche bloggose (food, travel, blogger, art e fashion blogger) ormai ve l'ho già raccontato in vari post. Ve l'avevo scritto a fine ottobre "Evento bloggoso: ascolto, imparo e mi confronto (e mi diverto)" e quello prima di Natale di "Una domenica a Firenze con le amiche bloggose", l'avrete capito mi piace fare sinergia, confrontarmi, condividere le esperienze e soprattutto credo nell'amicizia, quella vera e spontanea che spesso nasce così senza essere cercata e con alcune di queste persone è scattato questo sentimento!

Domenica 22 gennaio ci siamo ritrovate a Viareggio, era un Meetup rimandato (scrissi il post "Natale con i tuoi.... amici blogger!") causa problemi di salute della nostra "coach" la travel blogger Silvia Ceriegi del Trippando, finalmente il fatidico giorno di ritrovarsi è arrivato. Sede del nostro incontro è stata la Cittadella del Carnevale, una location ideale in questo periodo di grande fermento per gli ultimi preparativi prima dell'inizio della manifestazione, il nostro entusiasmo amalgamato all'entusiasmo che l'atmosfera contagiava era diventato un tutt'uno.

Scambio di idee (e anche di regalini con il fantastico SWAP, uno SPEED DATE per conoscerci meglio e poi tante chiacchiere, risate, confidenze e consigli. Che siano giornate fantastiche queste, ve l'ho già scritto in tutte le salse, se anche questa volto ve la racconto con il mio punto di vista, sembro sempre un po' ruffiana e leccalulo nei confronti di chi le organizza.... ho pensato quindi di narrarvi di questa fantastica domenica attraverso i commenti (soltanto alcuni, perché il giorno successivo ne abbiamo scritti tanti!!) che le amiche bloggose hanno lasciato dopo il meetup.... vi renderete conto delle emozioni e degli entusiasmi che ci portiamo a casa ogni volta che ci si incontra! Quindi questo post sarà scritto a 26 mani (comprese le mie)!

Eccole!

SARA MISSORINI - domenica in veste di capogruppo Yves-rocher.it 

Ho trascorso la mia domenica con alcune di voi, donne forti e dolci allo stesso tempo, donne umili, che non se la tirano, che hanno i piedi per terra ed è con quelli che arrivano dritte ai loro obiettivi, donne che hanno avuto voglia di condividere i loro progetti. Donne che non si mettono su un piedistallo, ma piuttosto amano mettersi in gioco o rimettersi in discussione. Sincere, sorridenti, generose. Donne intelligenti. Entusiaste, divertenti e divertite. Donne che mi hanno convinto: un mondo di blogger “umane” è possibile. Donne alle quali ho raccontato ciò che il 2016 mi ha regalato di più prezioso, ho raccontato dei miei lavori che niente (o quasi) hanno a che fare con il blogging, ma che in un modo o in un altro mi hanno portato sino a voi che siete state un bel regalo per questo inizio 2017. 

SIMONA FRUZZETTI - poliedrica blogger e scrittrice - il suo BLOG A casa di Simo

Se c'è una cosa che ho imparato nella vita è che se si rimane fossilizzati e concentrati solo su noi stessi, non si va da nessuna parte. Soprattutto in ambito lavorativo se manca lo scambio di idee, il confronto, la voglia di migliorarsi e imparare, finisce che continuiamo a curare il nostro orticello e a eleggerci il migliore di tutti proprio perché abbiamo gli occhi tappati da un velo di narcisismo che spesso ci fa sentire meglio degli altri e non bisognosi di consigli, spunti e riflessioni. Quello che è successo domenica al Meetup di Viareggio è stato invece proprio questo: mettere le carte in tavola e provare a migliorarsi. Io infatti sono partita proprio con quell'intento: cercare di colmare alcune lacune che riguardano la sfera professionale. Se dovevo andare solo per mettere in piazza quello che sono e quello che faccio, per raccattare consensi e sorrisi, a me non sarebbe servito a niente. Quindi il succo del discorso è che, al di là della bella giornata, ho il dovere di far conoscere le attività di chi era con me e le persone che le gestiscono, dalle quali ho ricevuto spunti interessanti, consigli e che hanno accettato di buon grado i miei......"

E dopo queste belle parole Simona Fruzzetti ha presentato ognuna di noi e ben descritto in pochissime righe quello che facciamo sul web, le è bastato uno speed date per bene inquadrarci... 

ELISA BOLOGNESI - travel & creativity blogger - Il Blog di Ely

Grazie Simona! Bello questo post!

ILARIA DURANTI - art blogger di Arte nei sensi

Simona Fruzzetti santa subito! Hai usato le più belle parole che avevi per descrivermi.

PAOLA MARINO - travel blogger di Girovagandoioete

 @Simona Fruzzetti, hai centrato perfettamente la descrizione di ognuna di noi (o per lo meno, la mia di sicuro!). Conoscerti è stato un piacere e un onore ma essere citati in un tuo post va molto oltre!!! 

Grazie per esserti unita a noi... ti rivogliamo mooooolto presto con noi!!!

(riferito all'esplosivo Simona Fruzzetti) Sentirne parlare è un conto, sentirla parlare dal vivo è molto di più. Il #remembernovembermeetup con lei è stato davvero esplosivo!
Un onore conoscerla, un onore ancora più grande che mi abbia descritto come ha fatto! Grazie di cuore Simona Fruzzetti
Silvia, a quando il prossimo Meet up??

LUCIA E CARMEN - food blogger di Ladies are Baking

Giornata bloggosa sono piena di ispirazione!!! Grazie a tutte!!! 

 È stata una giornata positiva. È stato come partire per un viaggio e tornare uguali ma diversi. Io ho trovato la giornata davvero entusiasmante e ricca di confronti costruttivi! Mi sento decisamente più ricca!

Buongiorno Bakers!
Oggi è lunedì e dovremmo essere depresse, ma siamo ancora euforiche per l'incontro di ieri al #remembernovembermeetup! 

STEFANIA CIOCCONI - travel blogger di Girovagandoconstefania

Domenica è stata una bella giornata di confronto di idee. Ho conosciuto tante belle persone con le quali ho condiviso i progetti per il futuro.

PAOLA MOSCHINI - guida turistica di Lucca e provincia - sito www.paolamoschini.com

La giornata è servita a metterci di fronte alle nostre sfide e progetti futuri. È stato ed è motivante! È un po' come aver fatto delle promesse... È stato interessante vedere come ognuna di noi le affronterà e cara Silvia dovrai organizzare un'altra giornata per ritrovarci!

STELLA NIERI - travel blogger di travelbreath

Incontrarsi, confrontarsi, migliorarsi. Un'occasione preziosa ed estremamente divertente. O no?

Postumi da #remembernovembermeetup: tanti pensieri, emozioni, energia e carica positiva. Nuovi piacevoli incontri e 'vecchie conoscenze che non vedevo l'ora di ritrovare. Storie, progetti, sogni, passioni, risate. Di questa giornata porterò con me soprattutto i vostri sorrisi e la magia di quei legami, nati un po' così quasi per caso, che poi per caso non accadono mai. Grazie di cuore a @trippando e a tutte voi.
Buona vita gente!

ELENA SANESI - aspirante blogger - si occupa di riciclo creativo e non solo!

Io ancora non sono una blogger... lo diventero?... forse... sto cercando di capire... ma sono contenta di aver partecitato al RememberNovembermeetup per l"energia e gli stimoli che tutte queste grandi donne mi hanno trasmesso!!! Una fantastica giornata che ancora oggi mi emoziona!!

The last but not the least 

 il commento della coach, anima pulsante di questo gruppo di blogger, ecco le parole di SILVIA CERIEGI:

È l'entusiasmo del giorno dopo. È l'hashtag #remembernovembermeetup che continua a girare. Sono le foto; le email; i messaggi privati e quelli nei gruppi che mi caricano più che mai ad organizzare nuovi corsi ed eventi, perché insieme si cresce e ci si migliora meglio, tra una risata e l'altra. Ieri sera non riuscivo ad addormentarmi per l'adrenalina. Oggi sono già a fare i conti col calendario per nuove avventure. Un grazie alla Fondazione Carnevale di Viareggio per il supporto, alle belle donne presenti e a quelle che non hanno potuto esserci, ma ci saranno. Perché avremo nuove occasioni, perché finché vedrò sorrisi negli occhi, io ci sarò ed organizzerò. Squadra vincente non si cambia!

 E io Marzia che cosa posso aggiungere? Questa volta hanno detto tutto loro, nulla di più che ripetere, come ogni volta al termine di questi incontri: NON PERDIAMOCI DI VISTA!!!

Pubblicato in marzia
Venerdì, 13 Gennaio 2017 09:42

Castelli che passione!

Oh che bel castello marcondirondirondello!

Quante volte l'abbiamo cantata da piccoli! Una filastrocca che mi è tornata in mente proprio ora che voglio condividere con voi una delle mie tante passioni: i CASTELLI (di altre mie passioni come pasticciare in cucina, fotografare, degustare e viaggiare in camper ne avevo parlato in un mio post un paio di mesi fa  - "le mie passioni" - clicca QUI).
Quando sia nata questa passione non lo ricordo, forse è dentro di me da sempre, sarà forse riconducibile alle favole che ci venivano lette da piccoli dove una principessa ed un castello c'erano quasi sempre oppure il classico abito di Carnevale che mia madre (sarta) sapientemente cuciva e mi trasformava almeno per quei giorni in una principessa? Boh, non lo so! Sta di fatto che già da piccola guardavo con grande fascino l'imponente Rocca di Cento (cittadina in cui vivo da sempre... a proposito avete letto l'ABC di Cento? Se l'avete perso cliccate QUI); si presenta come una massiccia costruzione che ai miei occhi di bambina mi appariva imponente e confesso che provavo anche un po' di soggezione, forse perché mia madre mi diceva che all'interno della Rocca c'erano le prigioni e chissà la fantasia di una bambina quale timore potesse provocare questa frase?!?!
Poi da adolescente, frequentavo le scuole superiori a Ferrara e ogni giorno ammiravo il bellissimo Castello della città estense, grande fascino con il fossato che lo circonda. Un castello che racchiude storie d'amore, il fantasma di due amanti, la storia dei Borgia intrisa di delitti, intrighi, storie d'amore, scandali e si suppone anche rapporti incestuosi. Quante storie pregne di mistero e fascino mi frullavano nella testa di adolescente?!?! 
Dall'interesse per questi due castelli della mia terra, la passione è aumentata sempre più fino a quando ho iniziato a viaggiare e andare alla scoperta dei castelli è diventato un aspetto quasi morboso, tanto che in quasi tutti gli itinerari ho sempre cercato di inserirne almeno uno! 

C'era una volta il castello!

Dietro ad ogni castello c'è una storia ed una "microstoria". Perché se è vero che le varie epoche di vita di un castello hanno influenzato la costruzione, gli usi e costumi, e l'avvicendarsi degli eventi, quello che mi affascina maggiormente sono le microstorie che si sono vissute all'interno delle mura: amori e tradimenti, strategie militari e di comando, storie di fantasmi e misteri, nobili famiglie che hanno qui vissuto e ospitato personaggi illustri, successioni di poteri, firme di trattati, incontri segreti...insomma c'è tanto da scoprire e conoscere visitando un castello. Ma anche da fantasticare, perché quando visito i castelli (manieri, rocche, ville di campagna, forti militari ecc. ecc.) la mia immaginazione diventa una "macchina da guerra" ed inizia ad elaborare le informazioni lette o ascoltate dalla guida e inizia a immaginare scene che si susseguono nelle sale, nelle torri, nelle prigioni, nelle cantine...mi sembra quasi di essere traslata nel tempo e di vivere l'epoca del castello. Insomma, indosso idealmente i panni di una castellana o di una persona dell'epoca e cerco di rivivere la storia di quel castello (saranno le turbe lasciate dal vestito indossato a Carnevale...chissà?!?!). 

Il più bel castello è?

Come avrete visto dall'immagine di copertina, anni fa (prima dell'esplosione dell'era di internet) mi abbonai ad una raccolta a fascicoli e così collezionai "Castelli d'Europa", i raccoglitori sono in bella mostra nella libreria del nostro salotto. Schede sfogliate, guardate e ammirate innumerevoli volte, con il desiderio utopistico di vedere tutti i castelli, ma l'obiettivo è quello di vederne tanti. Ho visitato i castelli della Loira, i castelli di re Ludwig in Baviera e altri in Germania, quelli in Scozia ma anche tantissimi in Italia sparsi in tutte le regioni, arroccati per renderli inespugnabili oppure immersi in paesaggi  bucolici, lambiti dalle onde mare, ognuno con la sua storia, la sua leggenda legata a personaggi famosi o meno, amori e tradimenti, guerre e battaglie, misteri e curiosità. Per me ogni castello ha il suo fascino, per questo motivo non ho mai pensato quale sia il più bello che abbia visitato, ognuno conserva un qualcosa che lo rende UNICO e  degno di essere RICORDATO e VISITATO! Piccolo o grande, famoso o meno, ognuno conserva una storia di grande fascino. 

 

Mentre scrivo mi chiedo quale sarà il prossimo castello che andrò a visitare...chissà!??! Una cosa è certo: ve lo racconterò su Vacanzelandia! smiley 163510 640

 E a voi piacciono i castelli? Se la vostra risposta è SÌ, raccontatemi come è nata...sono CURIOSA!

Pubblicato in marzia
Venerdì, 30 Dicembre 2016 10:59

Il nostro 2016: un anno BLOGGOSO

Il talento ti fa vincere una partita. L'intelligenza e il lavoro di squadra ti fanno vincere un campionato. [Michael Jeffrey Jordan]

Questo mio post, l'ultimo dell'anno, è un inventario, un bilancio di fine anno, un momento di riflessione che voglio condividere con voi. Rileggendo l'articolo dei buoni propositi del 2016 che scrivemmo ad inizio anno (leggi QUI) mi viene da sorridere, mi rendo conto che i proponimenti scritti suonano un po' come "dall'inizio dell'anno mi metterò a dieta", "inizierò a fare sport tutti i giorni", si inizia bene e poi si prosegue perseguendo altri obiettivi; come in tutte le buone famiglie qualcosa è andato a buon fine e altri sono ancora in cantiere. Non siamo stati bravi in parte a mantenerli, non per mancanza di volontà, ma bensì perché abbiamo dedicato tempo a nuovi progetti e altre priorità

 

È STATO UN ANNO IMPORTANTE

Il proverbio recita "anno bisesto, anno funesto", per noi invece è stato un ANNO BLOGGOSO. A settembre è venuto alla luce questo BLOG, uno spazio tutto intimo e personale, dove Lorenzo ed io ci raccontiamo, come se fossimo seduti con voi sotto alla veranda o in dinette. Parliamo di noi come viaggiatori, come professionisti del WEB, come famiglia e come genitori. E' la parte più intima di Vacanzelandia, il dietro alle quinte di un portale turistico gestito da una famiglia di viaggiatori.

Sono nate NUOVE SINERGIE, grazie a quelle avviate con alcuni travel blogger camperisti (la famiglia di DUE PER TRE FA CINQUE e il Bubris di liberaMente IN CAMPER) avremo la possibilità di attuare nuovi PROGETTI e soprattutto di poter ampliare e migliorare l'informazione sul nostro portale VACANZELANDIA.COM. Nel 2017 ci sarà un lavoro di squadra che siamo sicuri ci farà vincere il campionato. Il nostro obiettivo (campionato) non è fatto di coppe o medaglie, è invece quello di essere il sito di riferimento per i camperisti e campeggiatori ed offrire a 360° un'informazione VERA, VISSUTA e REALE, ma soprattutto essere sempre più utili per vivere al meglio i viaggi in camper, caravan e tenda.

Grazie anche all'amicizia e ai percorsi formativi di Silvia Ceriegi, la travel blogger di TRIPPANDO, ho avuto la possibilità di conoscere altre blogger (sia nel settore viaggi, che food, ma anche fashion) che mi hanno dato, e sono sicura anche in futuro, mi daranno la possibilità di crescere, confrontarmi e condividere esperienze, ma anche percorsi motivazionali.

Nel 2016 abbiamo iniziato un percorso in sinergia anche con altri professionisti del WEB (web master, webdesigner, copywriter, software house, social media specialist) con cui lavorando fianco a fianco siamo in grado di fornire gli strumenti e prodotti WEB di comunicazione per far crescere le aziende del settore. 

 

UN ANNO BLOGGOSO DI RAPPORTI UMANI

Credo nelle amicizie, nei rapporti umani, veri e sinceri, nella relazione tra persone, non solo per "fare rete" ma perché sono la linfa vitale della vita. Confrontarsi, condividere, scoprire le esperienze altrui, imparare dagli altri e con gli altri, crescere insieme e ogni giorno scoprire che semplici conoscenze si stanno trasformando in amicizie è per me gratificante sia a livello professionale che personale.

Una sola parola: GRAZIE a chi ci segue, a chi collabora con noi, a chi crede in noi! 

Un anno impegnativo è finito, un altro ricco e corposo si prospetta, grazie a queste amicizie e sinergie che sono le basi e le fondamenta per iniziare un 2017 alla GRANDE con tante nuove idee da sviluppare e portare avanti.

Pronti a partire per un 2017? Accendiamo i motori e andiamo verso il NUOVO ANNO che siamo certi sarà  SCOPPIETTANTE!!!

 

buon 2017

Pubblicato in marzia

Benvenuto nel nostro BLOG!

logo caricatura vacanzelandia 02

Ci teniamo a darvi il BENVENUTO SUL NOSTRO BLOG! 

Era in progetto da tempo di poter avere un salotto (idealmente una dinette o veranda virtuale ), un punto d'incontro dove trovarsi, farvi conoscere chi siamo, come lavoriamo, come viviamo nella vita privata.  LEGGI TUTTO

Marzia Mazzoni

marzia orvieto 100

Viaggiatrice nel DNA, camperista, travel blogger, mamma e moglie, adoro fotografare e la buona cucina. WEB dipendente!

Leggi ora i miei articoli

Lorenzo Gnaccarini

lorenzo s

Nato in tenda, cresciuto con la caravan e maturato con il camper. Campeggiatore e camperista, travel blogger, padre e marito, sono curioso, tecnico, sempre connesso.

Leggi ora i miei articoli

Rimani in contatto con noi

newsletter blog

Visita il nostro portale